Riparando Risponde

Sistemi di raffreddamento motori diesel VAG 1.6 e 2.0 ultima generazione: Riparando Risponde

Sistemi di raffreddamento motori diesel VAG 1.6 e 2.0 Riparando Risponde

Raffreddamento motori diesel VAG di ultima generazione: abbiamo pensato di rispondere con questo breve approfondimento dei nostri tecnici ai numerosi e interessanti commenti ricevuti qui sul nostro sito che testimoniano una grande “curiosità tecnica” verso i sistemi di raffreddamento delle Volkswagen Golf di ultima generazione. Buona lettura!

 

Prima di iniziare si ricorda che il tema era stato affrontato nell’articolo “Intercooler di Aspirazione Su Motori Diesel Vag: Avarie Pompa di Raffreddamento” che è possibile recuperare seguendo il link che trovate in fondo alla pagina.

Perfetto, siamo pronti ora per iniziare questa breve analisi tecnica su…

Sistemi di raffreddamento motori diesel VAG ultima generazione

L’ottimizzazione della gestione del raffreddamento sui motori (conosciuta anche con il nome tecnico di Thermal management) viene utilizzata per ottimizzarne il funzionamento.  Lo scopo della gestione del raffreddamento è quindi di:

  • Migliorare le prestazioni
  • Contenere consumi ed emissioni inquinanti

Sui motori diesel 1.6 e 2.0 il circuito di raffreddamento è piuttosto articolato e ramificato. Quella che segue è una semplificazione suddivisa in tre differenti circuiti refrigeranti.

Schematizzazione Circuiti raffreddamento Golf VII

Sistemi di raffreddamento motori diesel VAG 1.6 e 2.0 Riparando Risponde

Legenda

  1. Scambiatore calore EGR di bassa pressione
  2. Riscaldatore interno
  3. Pompa ausiliaria riscaldamento interno
  4. Sensore temperatura motore
  5. Elettrovalvola disattivazione pompa liquido refrigerante
  6. Termostato
  7. Radiatore
  8. Pompa meccanica liquido refrigerante
  9. Intercooler / Collettore di aspirazione
  10. Pompa Intercooler
  11. Radiatore Intercooler

La pompa meccanica è dotata di una elettrovalvola che è in grado di inibire il suo funzionamento parzializzando così la circolazione dell’acqua nel motore, in modo tale che la stagnazione del refrigerante porti a un rapido riscaldamento del basamento.

Funzionamento della pompa elettrica Intercooler

La pompa elettrica Intercooler è quella invece descritta nell’articolo da cui si sviluppa questa analisi (e che trovate sempre linkato in fondo alla pagina). Qui basterà dire che questa pompa fa coppia con la pompa elettrica ausiliaria del raffreddamento interno abitacolo.

Anche questa pompa viene regolata tramite un segnale di tipo PWM ed è utilizzata per la circolazione del liquido nel microcircuito (in sostanza la testata).

SI RICORDA CHE il liquido ha lo scopo di far scaldare velocemente il motore e fornire calore per l’abitacolo con altrettanta celerità.

La parzializzazione in chiusura della pompa meccanica e il termostato ancora chiuso, fanno sì che il liquido di raffreddamento circoli solo nel microcircuito:

La testata è la parte che si scalda prima per via della camera di combustione e quindi deve essere sempre raffreddata.

Con la conseguenza di far scaldare rapidamente il motore, portando basamento e testata circa alla stessa temperatura.

La pompa meccanica è installata con la distribuzione:

  • Il connettore della sua EV è ubicato superiormente accanto al carter distribuzione, mentre
  • l’EV si trova al di sotto del carter distribuzione.

A sinistra: Pompa meccanica liquido refrigerante con EV

A destra: Connettore EV pompa meccanica liquido refrigerante

Pompa meccanica e Connettore EV

Codice Errore P199E

Un guasto a questa elettrovalvola viene accompagnato solitamente dal codice errore P199E:

  • Termostato testata, circuito aperto.

Funzionamento della pompa ausiliaria

La pompa ausiliaria è, invece, ubicata nella parte posteriore del motore, lato distribuzione, molto vicino alla coppa dell’olio.

Per gli ultimissimi motori (Euro 6D-Temp) il principio di funzionamento è praticamente lo stesso, salvo diverse disposizioni dei componenti e alcune varianti costruttive dovute al nuovo impianto SCR (il sistema con l’AdBlue).

Anche in questi motori viene impiegata la pompa di circolazione liquido dell’intercooler, la pompa del microcircuito (quella della testata) e la pompa meccanica del refrigerante con l’elettrovalvola di inibizione al funzionamento.

ATTENZIONE: una delle differenze riguarda proprio la pompa ausiliaria che, infatti, viene montata sulla zona anteriore del motore, sempre vicino alla coppa dell’olio ma lato volano.

 

Leggi l’articolo di riferimento per questo post di approfondimento:

“Intercooler di Aspirazione Su Motori Diesel Vag: Avarie Pompa di Raffreddamento” > 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.