News

Qualifica PES PAV: cosa cambia con l’aggiornamento della normativa CEI 11-27?

Qualifica PES PAV cosa cambia? Scopri in questo breve approfondimento in cosa consiste il rinnovo periodico quinquennale e come aggiornare la propria qualifica.

 

La rapida ascesa dei veicoli a trazione elettrica nel mercato automotive rende l’argomento della manutenzione su tali vetture ibride ed elettriche sempre attuale.

Abilitazione PES PAV e Idoneità a lavorare sotto tensione

Per intervenire in sicurezza e nel rispetto della “regola d’arte”, il tecnico autoriparatore deve essere in possesso della Qualifica PES/PAV e dell’Idoneità a lavorare sotto tensione, tema già trattato anche qui su Riparando in un nostro approfondimento (link in calce).

Normativa CEI 11-27: il rinnovo periodico

Da ottobre 2021, come senz’altro saprete, è entrata in vigore la normativa CEI 11-27 V Edizione. Tale normativa va ad aggiornare la precedente sotto diversi aspetti e, soprattutto, introduce una modifica sostanziale in merito alla Qualifica PES/PAV.

OGNI 5 ANNI: la qualifica necessita di un rinnovo a cadenza, almeno, quinquennale.

L’introduzione del rinnovo periodico delle competenze in materia di sicurezza nei lavori elettrici converge con quanto previsto dal Decreto Legislativo 81/08 (Testo unico per la sicurezza sul lavoro).

Si ricorda, infatti, che il Testo unico prevede che le qualifiche inerenti la sicurezza debbano essere periodicamente rinnovate.

Come aggiornare la Qualifica PES PAV?

Per poter aggiornare la qualifica PES/PAV si rende necessario, pertanto, frequentare un corso della durata di 4h.

Durante il corso quale sarà possibile approfondire tutte le principali modifiche introdotte dalla nuova normativa. Tra le principali novità si segnalano:

  • AGGIORNAMENTO delle definizioni riferite alle figure professionali denominate “RI”, “URL” e “PL”
  • PRECISAZIONI in merito al lavoro elettrico e ai controlli funzionali (misure)
  • PRECISAZIONI riguardanti l’organizzazione del lavoro, le comunicazioni e la formazione
  • AGGIORNAMENTO delle esclusioni dei lavori sotto tensione
  • INSERIMENTO dell’Allegato H “Ulteriori informazioni per il lavoro in sicurezza” (fonte: Comunicato stampa CEI).

 

Considerando la continua evoluzione delle tecnologie a bordo dei veicoli riguardanti anche i sistemi di trazione elettrica, l’obiettivo della nuova normativa è quello di adeguarsi alle costanti novità introdotte nel settore automotive, inducendo i tecnici a aggiornare le proprie competenze con regolarità.

 

Per approfondire leggi il nostro precedente approfondimento sul tema: 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.