News

Manutenzione Su Veicoli Ibridi ed Elettrici: Proviamo a Fare Chiarezza

Lettura stimata: 5 minuti

Manutenzione su veicoli ibridi ed elettrici: come funziona? Quali sono le norme che la regolamentano? Scopriamolo insieme.

Le scelte ecosostenibili dei governi

La mobilità ibrida ed elettrica rappresenta oggi una realtà che muove passi sempre più veloci verso un futuro ambizioso nel campo dei trasporti energeticamente sostenibili. Un mercato in continua espansione, condizionato dalle scelte “ecosostenibili” che i governi hanno fatto. Scelte orientate a ridurre la dipendenza della mobilità dal petrolio, con una conseguente riduzione delle emissioni climalteranti.

Questo contesto in continua evoluzione, sia tecnologica che normativa, spinge gli operatori del settore ad integrare le proprie competenze per poter operare in totale sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti.

Manutenzione Su Veicoli Ibridi: Informazioni Incomplete Per Gli Operatori

La necessità di trattare questo argomento nasce dalla consapevolezza che esistono nel mercato diverse informazioni non complete e pericolose per l’operatore che esegue i lavori di manutenzione e/o riparazione su veicoli a trazione ibrida ed elettrica.

Non Esistono Ancora Certificazioni Obbligatorie per le Manutenzioni Sui Veicoli Ibridi

In Italia non esiste una normativa che obbliga gli operatori del settore – Autoriparatori, Carrozzieri, Soccorritori stradali, ecc. – a seguire un corso o a ottenere una certificazione. Nel caso si verifichi un infortunio, e nell’eventuale successivo contenzioso, è prevista una verifica della conformità della procedura adottata dall’operatore alla “regola d’arte” per i lavori elettrici, riconosciuta dalla legge 186 del 1968 alle normative CEI.

In altre parole, bisogna essere a conoscenza delle norme per gli impianti elettrici, prima di poter operare sulle vetture ibride-elettriche.

Quali Norme Occorre Conoscere

Le norme che devono essere seguite sono

  • CEI 11-27 IV EDIZIONE Lavori su impianti elettrici”,
  • CEI EN 50110-1 “Esercizio degli impianti elettrici”, oltre al già noto
  • Decreto Legislativo 81/2008 “Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”.

La confusione che ancora aleggia intorno all’argomento deriva dal fatto che la norma CEI 11-27 IV EDIZIONE “Lavori su impianti elettrici”, nasce per essere applicata alle operazioni e attività di lavoro sugli impianti elettrici a tensione inferiore a 1000 V, con esclusioni eccellenti, tra cui i veicoli, o la trazione elettrica in generale.

In assenza di normative specifiche, regole e/o procedure sulla mobilità elettrica, i principi della normativa si applicano anche alle esclusioni.

La norma definisce i compiti del Datore di Lavoro e del Preposto al Lavoro, come eseguire i lavori in sicurezza e come usare e scegliere i DPI (Dispositivi di protezione individuale) e le attrezzature per lavori sotto tensione.

Manutenzione Su Veicoli Ibridi ed Elettrici: Dispositivi di Protezione Individuale

Figura 1: Dispositivi di Protezione Individuale

Manutenzione Su Veicoli Ibridi ed Elettrici: Dispositivi di Protezione Individuale: Attrezzatura per lavori sotto tensione

Figura 2: Attrezzatura per lavori sotto tensione

Il Manutentore Deve Diventare Un PES-PAV

Nel complesso, le norme prima menzionate stabiliscono che per operare su di un veicolo ibrido ed elettrico, un manutentore deve essere stato opportunamente formato e informato sui rischi derivati da lavori su apparecchiature elettriche ovvero diventare un PES-PAV:

PES-PAV Qualifica di Persona Esperta – Persona Avvertita.

In assenza di tale qualifica del lavoratore dipendente, la stessa potrà essere attribuita dopo una partecipazione a un corso di formazione che prevede l’acquisizione delle competenze necessarie. L’attribuzione della qualifica di PES-PAV e l’idoneità ad operare sotto tensione in bassa tensione

Livello 1A + 2A

può essere ottenuta dopo aver seguito:

  • Corsi di durata minima di 14 ore effettive
  • 10 ore per il livello 1A “Conoscenze teoriche” e
  • 4 ore per il livello 2A “Conoscenze teoriche di base per lavori sotto tensione”.

Quando Possono Essere Svolte Le Attività Di Manutenzione

Il datore di lavoro avrà quindi la facoltà di attribuire la qualifica PES/PAV all’operatore, attraverso la compilazione di un modulo, in doppia copia e firmato dalle due figure (datore di lavoro e/o preposto ai lavori). Solo a questo punto il personale con attribuzione PES/PAV potrà svolgere le attività di manutenzione su veicoli ibridi ed elettrici nel rispetto delle istruzioni dettate dalla normativa vigente.

Il lavoratore autonomo o il datore di lavoro possono autocertificare la loro qualifica PES-PAV: questa deve essere esibita quando richiesta dagli organi di competenza e deve essere basata su conoscenze teorico-pratiche e delle normative vigenti, maturate attraverso percorsi formativi o esperienze lavorative pregresse sugli impianti trattati, opportunamente comprovate da un’idonea documentazione.

Prima Di Operare Su Veicoli Ibridi Ed Elettrici

Per poter operare quindi su di un veicolo ibrido ed elettrico, è necessaria una preparazione su

  • Rischi dell’elettricità sul corpo umano
  • su quelle che sono le procedure da seguire e
  • l’abbigliamento e strumentazione da utilizzare per poter eseguire i lavori

In questo contesto sono da segnalare le diverse posizioni delle case costruttrici.

Cosa Prevedono Le Case Costruttrici

Ci sono infatti marchi che per poter operare su qualsiasi parte della vettura richiedono il sezionamento della vettura (messa in sicurezza del veicolo), attraverso un interruttore o sezionatore, che va ad interrompere il circuito di alta tensione.

Altre case costruttrici invece, prevedono il sezionamento dell’impianto solo per operare su determinati sistemi del veicolo, mentre per altri sistemi non è strettamente indispensabile.

Allo stato attuale, in un contesto non ancora standardizzato, l’unica cosa da fare è quella di seguire le indicazioni delle case madri ogni qualvolta ci si trovi ad operare su veicoli elettrici o ibridi.

Il compito del tecnico è, come sempre, quello di non farsi trovare impreparato…

Hai ulteriori domande sulla Manutenzione su Veicoli Ibridi Ed Elettrici?

Scrivi un commento e l’autore dell’approfondimento ti risponderà!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *