Tutorial Non categorizzato

Elettrovalvola EGR a bassa pressione Renault: problematiche e soluzioni

Schema ricircolo gas di scarico Renault - Riparando

Schema ricircolo gas di scarico Renault - Riparando

Figura 1 – Schema ricircolo gas di scarico Renault

  1. Centralina motore
  2. Motore
  3. Turbocompressore
  4. Attuatore waste gate / geometria variabile
  5. Scambiatore di calore gas di scarico a bassa pressione
  6. EGR a bassa pressione
  7. Catalizzatore e DPF
  8. Sonda lambda
  9. Sensore di pressione differenziale
  10. Valvola by-pass scambiatore di calore gas di scarico alta pressione
  11. Sensore di pressione collettore aspirazione
  12. Farfalla motorizzata lato aspirazione
  13. EGR ad alta pressione
  14. Intercooler
  15. Scambiatore di calore gas di scarico alta pressione
  16. Farfalla motorizzata lato scarico
  17. Misuratore massa aria
  18. Sensore contropressione allo scarico

L’imperativo attualissimo in fatto di motoristica è rappresentato dalla continua ricerca e realizzazione di dispositivi e sistemi che rendano il motore più “pulito” possibile. L’obiettivo da raggiungere però comporta l’utilizzo di nuove tecnologie che apportano un notevole aumento di complessità del propulsore. Questo vale specialmente per i motori diesel, in cui si deve porre particolare attenzione al controllo della produzione di ossidi di azoto (NOX).

Cosa vuol dire elettrovalvola a “bassa pressione”

Il componente fino a ora impiegato per questo scopo è l’elettrovalvola EGR, ben conosciuta dagli esperti del settore per le varie problematiche cui è soggetta.

Per abbattere in misura ancora maggiore gli ossidi di azoto NOX è stato ritenuto opportuno incrementare la percentuale di gas di scarico reimmesso in aspirazione. Così, in alcuni diesel moderni la classica EGR è affiancata nel funzionamento da una seconda EGR che, come la sua gemella, non fa altro che immettere una secondo quantitativo di gas di scarico ricircolato.

È definita di “bassa pressione” in quanto lavora ricircolando gas di scarico direttamente dopo il filtro DPF, zona in cui si il fluido si trova alla pressione atmosferica (a meno di terminali di scarico che creino una certa contropressione).

La soluzione di Renault

La soluzione ideata dalla Renault sul motore 1.500 cc K9K segue lo schema riportato in Figura 1.

Proprio perché operante in condizioni di pressione atmosferica, il gas esausto non avrebbe la possibilità di raggiungere con facilità l’aspirazione.

L’EGR di bassa pressione deve lavorare in simbiosi con una farfalla motorizzata posta sullo scarico, che parzializzandolo in chiusura, crea una contropressione sufficiente a permettere il ricircolo.

RICORDA CHE: Strutturalmente il componente è uguale alla farfalla di aspirazione.

Costruttivamente parlando l’EGR a bassa pressione si trova sul retro del motore:

Figura 2 – EGR bassa pressione motore K9K

Elettrovalvola EGR a bassa pressione Renault

Mentre la farfalla motorizzata in questione si trova circa a metà tubazione di scarico.

RICORDA CHE: la farfalla motorizzata è saldata direttamente sul tubo che ne ospita l’alloggiamento.

Figura 3 – Farfalla motorizzata sullo scarico

Farfalla motorizzata sullo scarico

Problematiche riscontrate

Oltre alla similitudine nel funzionamento e nella costruzione con l’altra EGR e con l’elettrovalvola in aspirazione, la farfalla di scarico e l’EGR di bassa pressione ne condividono le problematiche: questi componenti sono infatti soggetti

  • ad accumulare morchia e sporco
  • a bloccarsi, anche se in misura minore perché attraversati da gas esausto in buona parte pulito.

RICORDA CHE: Si trovano entrambi a valle del DPF.

Ecco come effettuare la procedura di apprendimento

Dopo una pulizia oppure, in caso peggiore, di sostituzione, si rende necessaria una procedura di apprendimento, da effettuare tramite uno strumento che ne supporti la funzione.

Per l’EGR a bassa pressione la procedura prevede i seguenti passaggi:

  • Collegare lo strumento di diagnosi ed entrare su centralina motore
  • Selezionare la modalità di “apprendimento/memorizzazione della EGR a bassa pressione”
  • Seguire le indicazioni dallo strumento, oppure seguire le fasi di seguito descritte
  • Estrarre la carta dal lettore per interrompere l’alimentazione sotto chiave (+15)
  • Attendere il messaggio di perdita di comunicazione dello strumento di diagnosi
  • Oppure un intervallo di circa 9 minuti (fine Powerlatch)

N.B. Non avviare il motore!

  • Porre il veicolo in Modalità Officina (+15 forzato)
  • Attendere 8 secondi
  • Controllare sul display dello strumento se la voce APPRENDIMENTO/MEMORIZZAZIONE FUNZIONE EGR A BASSA PRESSIONE risulti EFFETTUATO

Per la farfalla sullo scarico è bene sapere che

Può essere denominata anche “Parzializzatore aria di scarico”, o “Sportellino di scarico”.

Mentre la procedura è pressoché la stessa, cambia solamente il valore che si deve leggere nell’ultimo passaggio:

  • Controllare sul display dello strumento se la voce APPRENDIMENTO/PROGRAMMAZIONE FARFALLA MOTORIZZATA LATO SCARICO risulti RILEVATO.
27 commenti
  1. Pino Velardo
    Pino Velardo dice:

    Complimenti a tutto lo staff di riparando.it È bello e confortante vedere che ancora esiste qualcuno che ha “pietà”di noi autoriparatori e ci informa in modo chiaro e preciso e sopratutto senza scopo di lucro. Grazie di cuore perché ho potuto risolvere molti problemi grazie a voi. Grandi! ?

    Rispondi
  2. Mario
    Mario dice:

    salve a tutto lo staff innanzitutto siete bravissimi e lo dico sinceramente.
    vorrei porvi il mio problema ho una megane 3 gt line serie anno 2011
    circa due settimane fa mi si accese la spia controllo iniettore la mia auto andava benissimo il mio elettrauto mi azzera la spia dopo mezza giornata riprendo l’auto per il ritorno a casa e mi si accende spia stop e rischio rottura motore dopo poco mi si accende contemporaneamente spia della avaria motore e la scritta controllare antinquinamento premesso che circa un mese fa feci testata motore e mi fu pulita egr e sostituita una candeletta e dopo aver appreso che il mio fap era intasato al 45% hanno un rigenerazione forzata arrivando al 35 % ma l auto va benissimo continua a persiste le spie Stop rischio rottura motore e avaria motore con chiave inglese controllo antinquinamento mi potete dare qualche consiglio

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve e grazie, siamo lieti di averla tra i nostri lettori 🙂 Quello che le appare è un messaggio generico di malfunzionamento del motore, che può coinvolgere tutti i componenti a partire dal sistema di aspirazione, passando per quello di iniezione, fino all’impianto di scarico. Chiaramente, il primo passaggio da fare è una diagnosi elettronica, grazie alla quale si possono vedere i codici guasto che si sono generati e i parametri in tempo reale. Solo dopo un’analisi di questo tipo, svolta da un tecnico competente, si potrà definire quale componente genere l’anomalia da lei descritta. Un saluto dalla Redazione e ancora grazie per il suo commento 🙂

      Rispondi
  3. Giuseppe
    Giuseppe dice:

    Salve, io ho una clio 1.5 dci 110cv 81kw anno 2017.
    Ho eliminato(tramite un professionista) il fap, montando un downpipe.
    Il problema sorge nell’escludere EGR elettronicamente perché non si riesce per colpa della Doppia valvola Egr a bassa pressione nello scarico.
    Dopo circa 5 mesi dal lavoro fatto e tanti km fatti la macchina, appena faccio molta strada di percorrenza, inizia a fare del fumo bianco come se volesse fare la rigenerazione, obbligandomi a spegnere e riaccendere la macchina per far finire il fumo.
    Ho notato che quando fa questo fumo la macchina fa molto più rumore di scarico libero, come se la valvola rimanesse del tutto aperta.
    Può essere che la valvola egr a bassa pressione sia bloccata?
    C’è qualcuno che ha avuto lo stesso mio problema?

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve, il rumore che sente dallo scarico, per i nostri tecnici, è dovuto, quasi con certezza, al fatto che il filtro antiparticolato non è più presente rispetto alla configurazione originale. Ed anche il fumo bianco è una conseguenza della modifica fatta. Ci preme ricordare qui che la rimozione del DPF è un’operazione illegale, che inoltre le potrebbe creare molti problemi, ad esempio, durante la prossima revisione periodica della sua vettura. Un saluto

      Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve Valentino, ci fa molto piacere il tuo apprezzamento che riportiamo ai tecnici Riparando, ideatori degli approfondimenti. Un caro saluto e continua a seguirci.

      Rispondi
  4. Giuseppe
    Giuseppe dice:

    Salve, la mia Juke presenta in diagnosi l’errore p1481 che sarebbe a dir loro un guasto alla farfalla motorizzata sullo scarico. Come posso risolvere? Non trovo neanche il pezzo sui siti i ricambio. Grazie

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve Giuseppe, la valvola è integrata in una porzione della tubazione di scarico del motore, e alle volte, a causa della sollecitazione termica a cui è sottoposta, si danneggia meccanicamente. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, secondo i nostri tecnici, è necessaria la sua sostituzione. Per acquistarla, è sufficiente recarsi in un autoricambi di fiducia, fornendo il codice che si trova sulla farfalla stessa ed eventualmente ordinarla. Inoltre sul web ci sono moltissimi siti che vendono questo componente, il prezzo oscilla tra i 110 ed 140 euro. Un cordiale saluto

      Rispondi
  5. Antonio
    Antonio dice:

    Salve ,ho una Renaul captur 1.5dci del 2013.
    Mi da questi tre errori P0657, P0697, P1525. Potete dirmi che tipo di problema ho, e come posso intervenire per risolverli?

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve Antonio. I nostri tecnici riferiscono che gli errori che ci hai comunicato possono essere determinati da problemi alla batteria, da una centralina motore difettosa, oppure da uno dei sensori del veicolo che ha determinato un corto circuito verso massa. Per iniziare, quindi, sarebbe opportuno effettuare un test di efficienza batteria e verificare le alimentazioni e le masse della centralina iniezione. Inoltre, cercare di appurare se – staccando uno alla volta i connettori dei principali sensori del motore e ripetendo tutte le volte la diagnosi – scompaia dalla memoria guasti della centralina motore almeno l’errore P0697. Cordiali saluti.

      Rispondi
  6. Gianluca
    Gianluca dice:

    Buongiorno. Vorrei porre una domanda ai vostri tecnici. Su questo tipo di motore succede a volte che il filtro aria viene trovato deformato e a volte quasi bucato, come se fosse stato risucchiato. Guardando il vostro schema 1, potrebbe dipendere dal compressore o dall’ EGR a bassa pressione? E perché? Grazie e complimenti per il grande lavoro che fate

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve Gianluca, grazie del quesito che ci poni. In genere, il filtro si deforma in quel modo quando il motore pompa aria al suo interno in presenza di qualche “blocco” nel condotto di aspirazione a monte del compressore, che chiaramente crea una certa depressione che tende poi a schiacciare il filtro. Questo può avvenire a causa di un’occlusione a monte del filtro, presumibilmente per il filtro stesso troppo sporco (che quindi fa da “tappo”), oppure per via dell’ostruzione della presa d’aria esterna (la così detta “air box”). Un saluto

      Rispondi
  7. Michele
    Michele dice:

    Buongiorno ho una renoul captur 15 cdi del 2014, si accende spesso spia controllo antinquinamento e da diagnosi effettuata risulta errore p01489 temperatura alta sensore valvola egr, il meccanico mi dice che posso camminare ma io sono preoccupato, cosa mi consigliate? Grazie

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve Michele, grazie del commento. In effetti il codice guasto che hai riportato fa riferimento al sensore che legge la temperatura dei gas di scarico in uscita dall’EGR di bassa pressione. Ciò può dipendere dallo stesso sensore guasto, oppure dalla scarsa efficienza dello scambiatore di calore che lavora con quella valvola EGR. In entrambi i casi, questo non porta problemi immediati ma che, se considerati nel medio-lungo periodo, diventano invece di un certo rilievo. Un saluto

      Rispondi
      • vincenzo
        vincenzo dice:

        buongiorno ho una qashai j11 del 2014 con errore Sensore temperatura valvola EGR bassa pressione, P1489-98
        questo sensore quale sarebbe nella fig. 1 grazie

        Rispondi
        • Redazione
          Redazione dice:

          Ciao Vincenzo, nella figura quel sensore non viene riportato. Sul motore, è montato subito dopo l’EGR di bassa pressione, sulla tubazione di uscita che va verso l’aspirazione del turbocompressore. Un cordiale saluto

          Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *