Tutorial

Comando in Duty Cycle negativo: Guida alle misure e alla corretta interpretazione

Lettura stimata: 5 minuti
Comando in Duty Cycle negativo Riparando

Comando in Duty Cycle negativo? Abbiamo realizzato per te questa breve guida alle misure e alla sua corretta interpretazione.

Comando in Duty Cycle negativo

Duty Cycle:  il segnale che gestisce gli attuatori

La maggior parte degli attuatori presenti sui veicoli, come noto, sono gestiti dalla rispettiva centralina con un comando in duty cycle.

Il controllo su di essi si può effettuare con un multimetro oppure con un oscilloscopio. Analizziamo in questa breve guida come eseguire queste misurazioni e, soprattutto, come leggerle nella maniera corretta.

Il componente preso in esame:

Elettrovalvola regolatrice della portata del gasolio di un impianto common rail Bosch EDC17.

L’elettrovalvola presa in esame ha una configurazione normalmente aperta, che corrisponde alla portata massima. Per la regolazione del gasolio in entrata alla pompa il comando della centralina allora agisce in chiusura, parzializzando il passaggio e quindi la portata.

Si ricorda che alcuni impianti utilizzano regolatori che invece hanno una configurazione normalmente chiusa.

In questi casi il comando di regolazione agirà in apertura.

I rilevamenti sono eseguiti in parallelo con multimetro ed oscilloscopio, al fine di confrontare i risultati ottenuti con l’uno e l’altro strumento.

ATTENZIONE: Tutte le prove sono state effettuate dai tecnici Riparando a vettura ferma.

schema elettrico comando elettrovalvola Riparando

Verifica misure Duty Cycle negativo con il multimetro

Considerando lo schema elettrico parziale mostrato nella precedente immagine, ecco qui di seguito le operazioni che vi suggeriamo di svolgere con il multimetro:

  • Rimuovere se necessario il copri cablaggio del componente
  • Il cavo rosso deve essere collegato al pin del comando, sul retro del connettore
  • Il filo nero deve essere stabilmente collegato al negativo batteria
  • Se lo strumento in dotazione ne prevede l’utilizzo, per settare la misura di duty cycle agire sul tasto multifunzione, fino a visualizzare sul display il simbolo “%” o “duty”.

tasto multifunzione multimetro Riparando

 

Quadro On
Motore On – Regime minimo
Connettore componente Collegato
Multimetro Duty cycle
Filo rosso Pin segnale di comando
Filo nero Negativo batteria
Misura rilevata 67,4 d.c.% (+)
Misura reale 32,6 d.c.% (-)

A questo punto, il multimetro dovrebbe restituire il valore riportato in figura:

Risultato misura con multimetro Riparando

Verifica misure Duty Cycle negativo con oscilloscopio

Adesso invece andiamo ad analizzare le fasi operative da seguire per verificare il segnale di comando in duty cycle attraverso un corretto utilizzo dell’oscilloscopio:

  • In base al tipo di segnale esaminato, si imposti la scala dei tempi dell’oscilloscopio in: 5ms/div.

PRESTARE ATTENZIONE a non scegliere valori della scala dei tempi troppo elevati.

  • Data la tipologia del segnale (comando elettrovalvola, quindi tensione sicuramente non superiore ai 14 V circa) si imposti come fondo scala dei volt il valore ±20 V, e come divisione: 4 V/div
  • La sonda va collegata al pin del comando dell’elettrovalvola
  • Il riferimento del negativo della sonda va collegato preferibilmente al negativo batteria.

collegamento sonda oscilloscopio Riparando

collegamento massa oscilloscopio Riparando

Quadro On
Motore On, regime minimo
Connettore componente Collegato
Oscilloscopio Volt c.c.
Sonda oscilloscopio Pin segnale di comando
Rif. negativo sonda Negativo batteria
Volt/div 4V/div
Fondo scala tensione ±20 V
Tempi/div 5ms/div
Misura rilevata 67 d.c.% (+)
Misura reale 33 d.c.% (-)

Una volta collegato il dispositivo come sopra descritto, il segnale di comando visualizzato dovrebbe avere l’andamento mostrato in figura.

risultato misura oscilloscopio Riparando

Osservazione dei risultati ottenuti: Multimetro e Oscilloscopio

Le immagini e i grafici rendono evidente come la misura risulti la stessa sia per il multimetro che per l’oscilloscopio:

Il valore di duty cycle misurato è infatti di circa il 65% per entrambi.

È cosi mostrato che la determinazione del duty cycle può essere realizzata indifferentemente con uno dei due strumenti.

L’oscilloscopio chiaramente offre il vantaggio dell’immediatezza visiva del grafico. Considerando la tipologia di comando con cui la centralina gestisce l’elettrovalvola in questione, ovvero in duty cycle negativo, il risultato delle misure sopra riportate ha bisogno della corretta interpretazione.

Le percentuali ottenute (65%) corrispondono alla parte positiva del segnale, mentre il comando da parte della centralina avviene sul negativo.

Duty cycle: ecco come calcolare il vero valore del comando

In conclusione il vero valore del comando andrebbe calcolato come segue:

  • COMANDO % = 100% – VALORE MISURATO %

Nel caso preso in esame restituisce un risultato pari al 35%.

Ciò è anche chiaro dall’oscillogramma mostrato, in cui è stata sottolineata proprio la parte negativa.

La percentuale di comando corrisponde alla portata di gasolio inviata dal regolatore verso la pompa common rail con il motore a regime di giri minimo.

Scrivi il tuo commento oppure contatta la nostra Redazione.

Resta aggiornato sulle nostre news, iscriviti alla Newsletter Riparando!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *