Tutorial

Problemi al blocchetto accensione Lancia Y? Ecco come risolvere

Lettura stimata: 4 minuti
Problemi al blocchetto accensione Lancia Y Ecco come risolvere

Blocchetto accensione Lancia Y: i nostri tecnici ci illustrano come risolvere eventuali problematiche!

L’accensione della spia MIL sul quadro strumenti di una vettura fa subito pensare a problemi piuttosto seri e legati a un malfunzionamento del motore. In effetti questo corrisponde alla realtà nella maggior parte dei casi, ma la comparsa della spia può dipendere anche da altri fattori non strettamente connessi con eventuali avarie del propulsore.

Vediamo quali.

Ciò è quanto infatti può accadere sulle vetture del gruppo Fiat con motorizzazione a benzina:

  • 1.2 con entrambi i codici 188A4000 (modello con bobina doppia, a scintilla persa) e 169A4000,
  • 1.4 con codici 843A1000 (anche in questo caso modello con bobina doppia, a scintilla persa) e 350A1000.

Accensione saltuaria della spia MIL

Il proprietario dell’auto potrebbe in questo caso lamentare l’accensione della spia MIL in maniera saltuaria, con a volte un funzionamento a “strappi” del motore.

Questi sintomi sono accompagnati dal seguente codice guasto rilevato in diagnosi motore:

P0657: circuito alimentazione iniettori.

È importante aggiungere che è possibile cancellare l’errore dalla memoria guasti. Ma anche che questo si ripropone non appena si va in marcia su strada.

RICORDIAMO CHE: non è indicativa la tipologia di motore in quanto il difetto è comune a tutti i codici motore elencati poco prima.

Malfunzionamento degli iniettori

Da quel codice guasto, si è portati facilmente a pensare che il seghettamento sia dovuto a un malfunzionamento degli iniettori, oppure a un problema al loro cablaggio che ne comporta una temporanea disabilitazione.

Ma nella realtà il problema ha origine lontano dal vano motore, ed esattamente nell’abitacolo, sotto al volante:

Il componente responsabile è il blocchetto della chiave che, per problemi di contatti interni, non commuta in maniera stabile alcune alimentazioni o non mantiene la chiusura dei contatti in seguito alle vibrazioni del veicolo.

Sebbene, come detto, l’avaria possa presentarsi su più modelli di auto montanti sia il 1.2 che il 1.4, le immagini scelte si riferiscono a una Lancia Y (anno 2014) con un 1.2 benzina (169A4000), ma che comunque sono rappresentative del guasto.

Blocchetto chiave Lancia Y - Riparando

Il guasto sugli iniettori riportato in diagnosi è fuorviante

E sembra non avere nessun nesso con il blocchetto chiave. Ma analizzando con attenzione lo schema dei collegamenti elettrici della gestione motore, si può osservare che l’alimentazione comune di iniettori e bobine viene distribuita dal relè “principale iniezione T9”.

Questo relè si trova nella scatola porta fusibile/relè posta sul lato guida del vano motore:

Il relè in questione viene comandato tramite un comando di massa da centralina motore.

ATTENZIONE: La parte positiva del comando viene fornita proprio dal blocchetto di accensione (è allora un’alimentazione + 15).

Il relè poi commuta sull’87 il diretto batteria alimentando iniettori e bobine, più anche altri componenti che generalmente sono:

  • i due riscaldatori delle sonde lambda,
  • l’elettrovalvola del canister,
  • e, se presente, l’elettrovalvola del variatore di fase.

È chiaro che se il blocchetto interrompe il + 15 verso la “bobinetta” del relè perché difettoso, mancando la parte positiva del comando, il relè si disattiva e interrompe l’alimentazione verso gli iniettori.

Da qui il conseguente codice guasto rintracciato in diagnosi.

Come risolvere il guasto

Per la risoluzione del guasto si può tentare una pulizia interna del blocchetto con spray per contatti. Ma una soluzione definitiva si ottiene sostituendo il componente con uno nuovo.

Se il difetto persiste anche dopo la riparazione, allora è buona norma accertarsi dell’integrità del relè stesso e dei fusibili interessati.

ATTENZIONE: Ricordiamo che i fusibili cambiano in base alla motorizzazione.

Questo perché, nel funzionamento instabile del blocchetto, potrebbero subire danni in seguito a falsi contatti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *