Analisi tecniche

Sistema Elettronico Renault Clio IV: Leggi La Nostra Analisi

Lettura stimata: 4 minuti
Sistema elettronico Renault Clio IV doppio relè avviamento

È arrivato il momento di conoscere l’architettura elettrica del sistema elettronico Renault Clio IV. Scopri le funzioni del modulo UCH, della centralina UPC e del sensore di fine corsa. Leggi la nostra analisi!

I sistemi elettronici delle vetture hanno raggiunto livelli di complessità a volte davvero difficili da interpretare e quindi spesso complessi da diagnosticare.

Da dove arriva l’informazione per il consenso all’avviamento? Chi attiva il relè del motorino? Come dialogano le differenti centraline a bordo veicolo? Perché non si riesce ad entrare in diagnosi? La sostituzione del componente necessita di una codifica particolare?

Questi aspetti tecnici, un tempo abbastanza lineari, sono ormai divenuti tutt’altro che scontati e immediati.

Conosciamo il Sistema Elettronico Renault Clio IV

È ora necessario conoscere, ed anche con una certa chiarezza, quella che viene chiamata “l’architettura elettrica” del veicolo, e sapere quale sia il principio di scambio dei dati tra le varie centraline che sono alla base del funzionamento di tali sistemi.

Come ad esempio capire dove “passa” l’informazione dell’attivazione del motorino di avviamento. Oppure con quali logiche venga dato il consenso alla partenza del motore.

Per avere un’idea di come questo avvenga prendiamo a modello una vettura molto nota e commercializzata: la “Clio”, cavallo di battaglia della francese Renault.

Il modulo UCH: il “Body Computer” della Clio

Il cuore del sistema Clio è costituito dal modulo UCH, ubicato all’interno dell’abitacolo sotto la plancia e lateralmente al piantone sterzo.

Questa scatola intelligente è quella che altre case chiamano “Body Computer”. Nella Clio è il punto di collegamento di più di dieci centraline per mezzo di rete CAN ed assolve la funzione di “centralina master”.

La Centralina UCH della Clio IV

Renault Clio IV Centralina UCH

Possiede quattro connettori per il collegamento al cablaggio del veicolo identificati con colori differenti, stampati sulla plastica della scatola stessa.

La sua alimentazione è temporizzata per alcune decine di secondi dopo lo spegnimento del quadro, cioè continua ad autoalimentarsi insieme al quadro strumenti e alla centralina motore. Questa funzione è denominata: “power-latch”

Centralina UPC

Affianco all’UCH opera una seconda unità elettrica, l’UPC, ubicata sotto la plancia nelle vicinanze del convogliatore centrale dell’aria.

Possiede quattro connettori identificati con colori differenti stampati sulla plastica della scatola stessa.

A seconda dell’allestimento, il numero dei connettori collegati può variare da un minimo di due ad un massimo di quattro.

Centralina UPC Clio IV

Le funzioni svolte dal dispositivo riguardano la carrozzeria e la funzione micro ibrida del veicolo:

  • Luci esterne
  • Sistema Start-Stop
  • Avviamento propulsore
  • Tergicristalli
  • Alzacristalli

La schematizzazione riportata illustra quali siano le funzioni cui assolve questa unità di gestione elettrica.

 Renault Clio IV Centralina UPC Sistema Elettronico

Il sensore di fine corsa

Molto importante è la funzione del sensore fine corsa frizione, poiché coinvolto nel consenso all’avviamento del motore. Tale sensore è posizionato sopra il pedale stesso. Il suo segnale viene utilizzato come consenso per il riavvio automatico per vetture dotate di Stop & Start, oppure quando si vuole avviare il motore con marcia inserita. Il consenso all’avviamento arriva dalla centralina UCH, previo riconoscimento della chiave da parte del lettore della card.

Riportiamo anche la variante EURO 6 con Start & Stop, in cui l’avviamento motore può essere operato per mezzo di due relè distinti

  • Il classico
  • Un secondo pilotato da centralina motore in seguito alla pressione del pedale frizione.

Configurazione con doppio relè avviamento (Euro 6)

Sistema elettronico Renault Clio IV doppio relè avviamento

L’analisi dell’avviamento motore passa quindi per ciascuno dei componenti sottolineati, e ciascuno di essi potrebbe essere il responsabile di mancate partenze della vettura.

Scopri tutti i nostri Video

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *