Tutorial

Taratura Sensore di Coppia Servosterzo Opel Corsa C

[rt_reading_time label="Lettura stimata:" postfix="minuti" postfix_singular="minuto"]
Taratura Sensore di Coppia Servosterzo Opel Corsa C video

Scopri in questa breve guida quali sono i passaggi da eseguire per effettuare una corretta taratura del sensore di coppia servosterzo.

Il servosterzo elettrico, conosciuto anche con la sigla EPS – Electric Power Steering, è ormai divenuto un “must” per la stragrande maggioranza della autovetture, dalle più piccole fino alle supercar. Un successo ottenuto grazie alla grande efficacia ed affidabilità di funzionamento. Ma ciò naturalmente non lo esenta dall’essere affetto da problematiche di vario genere e che possono verificarsi anche su impianti già abbondantemente collaudati.

Un buon numero dei difetti riscontrati sono una conseguenza del malfunzionamento di un sensore fondamentale per il servosterzo, ossia il sensore di coppia, in base al quale il sistema determina la servoassistenza da applicare proporzionalmente allo sforzo esercitato sul volante dal guidatore. Il suo compito infatti è quello di rilevare la “coppia” che il driver applica sullo sterzo.

Maggiore sarà la coppia impressa in fase di rotazione del volante e maggiore sarà la coppia che il motorino del sistema erogherà per la servoassistenza.

Analizziamo il servosterzo di una Opel Corsa “C”

È interessante approfondire il caso del servosterzo di una Opel Corsa “C”, vettura che seppur datata è ancora largamente presente nel parco auto circolante.

In questo caso il problema si presenta con:

  • Funzionamento irregolare del servosterzo: si hanno scarti improvvisi durante la rotazione del volante
  • E la presenza in memoria guasti della relativa centralina dell’errore C1502

C1502 – Differenza tra sensore coppia principale e sensore coppia ausiliario

Ciò fa riferimento a una mancata coerenza tra i valori di base del sensore di coppia del servosterzo denominati “valore principale e ausiliario”,  valori leggibili nei parametri in tempo reale della ECU servosterzo.

Da qui il funzionamento errato del sistema.

Tale discrepanza si può verificare quando il sensore di coppia si stara in seguito alle vibrazioni generate nel normale uso della vettura oppure in seguito a episodi di crash.

Ubicazione del componente

Il componente è montato sotto la colonna dello sterzo, come indicato nell’immagine successiva.

Figura 1 – Componenti servosterzo

Componenti servosterzo Opel Corsa C

Soluzione individuata

In questo caso, si può tentare una riparazione senza dover ricorrere obbligatoriamente alla sostituzione del componente, anche in considerazione del costo del sensore nuovo che non renderebbe davvero economica la riparazione su una vettura con una certa anzianità di servizio.

La riparazione consiste nell’operare una “taratura manuale” per recuperare la deriva assunta dal sensore, agendo direttamente sul sensore stesso.

Segui tutti i passaggi

Avvalendoti di una strumentazione diagnostica idonea:

  • Seleziona i valori principale e ausiliario del sensore di coppia, che possono essere espressi sia in Volt che in Nm
  • Poni il volante in posizione centrale
  • Rimuovi le plastiche di protezione sotto al volante
  • Accedi al sensore

A questo punto:

  • Allenta i bulloni che lo fissano nella sede
  • Ruotalo a mano in senso orario o antiorario affinché i valori principale e ausiliario riportati sulla schermata di diagnosi coincidano a 2,5 V ed a 0 Nm.

RICORDA CHE: lo scarto di valori massimo ammissibile è di qualche decimo di Volt e di 0,3 Nm.

Figura 2 – Taratura manuale del sensore

Taratura sensore di coppia servosterzo Opel Corsa C

Effettuata la taratura, serrare alla coppia di 8 Nm i due bulloni di ritegno.

In questo modo il servosterzo torna pertanto a funzionare regolarmente.

Se invece questa procedura non dovesse essere risolutiva, è purtroppo necessaria la sostituzione del componente.

3 commenti
  1. Gianni
    Gianni dice:

    I pin per leggere i valori della regolazione sensore non vengono citati, si può avere più informazioni in merito,grazie e buon lavoro

    Rispondi
  2. Gianni
    Gianni dice:

    Cosa succede se con piantone smontato e tolto i componenti blocchetto accensione essendo libero di ruotare a 360 gradi ,varia poi nel rimontare tutto oppure sorgono problemi al sensore di coppia

    Rispondi
    • Redazione
      Redazione dice:

      Salve a entrambi, secondo i nostri tecnici un intervento che preveda lo smontaggio del piantone può comportare la perdita di taratura del sensore in questione, quindi la risposta alla sua domanda è affermativa. Il controllo del corretto posizionamento, come indicato nell’articolo, va eseguito tramite strumento di diagnosi. Volendo verificare sul sensore, arrivano tre cablaggi distinti: rosso, giallo e verde, e bisogna procedere per esclusione. Non considerando il filo rosso (alimentazione), i cablaggi indicati per il controllo del segnale sono gli altri due, che rappresentano una massa e il segnale. Il filo di massa presenta una tensione nulla in maniera permanente, mentre quello del segnale avrà una tensione variabile in base a quanto si ruota il sensore, che quindi sarà il cablaggio da utilizzare per il controllo della regolazione. Un saluto dalla Redazione.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *