Tutorial

La Calibrazione Dei Sistemi LDW

Lettura stimata: 6 minuti

Sistemi Lane Departure Warning – LDW: scopri come effettuare la calibrazione con semplicità.

Sistemi LDW: Segui le procedure per una corretta calibrazione

Dopo averne esaminato il funzionamento e le problematiche maggiori qualche mese fa, torniamo a parlare dei sistemi Sistemi Lane Departure Warning – LDW. Nello specifico, di quale siano le procedure per una corretta messa in servizio.

Il sistema LDW permette di monitorare la percorrenza della strada. È in grado di tenere sotto controllo eventuali distrazioni del guidatore che possono portare a pericolose derive, o addirittura sbandate.

Ecco come il sistema Lane Departure Warning attira la tua attenzione mentre guidi

Il sistema può richiamare l’attenzione di chi è alla guida tramite avvisi acustici (cicalino) e visivi (messaggi sul quadro strumenti). Oppure addirittura far intervenire il servosterzo per correggere fisicamente la traiettoria della vettura, quindi far ruotare effettivamente il volante per recuperare la deriva del veicolo.

La telecamera LDW riconosce gli abbandoni di corsia

La corretta funzionalità dell’impianto passa attraverso la piena efficienza della telecamera posta dietro lo specchietto retrovisore interno, attaccata direttamente sul parabrezza. La telecamera costituisce il cuore del sistema in quanto è l’occhio elettronico che “legge” la strada, riconoscendo gli abbandoni di corsia.

Telecamera LDW - Calibrazione Sistemi LDW

Calibrazione Sistemi LDW – Telecamera

Come effettuare una corretta calibrazione della telecamera

Qualora sia necessario sostituire il parabrezza, oppure il gruppo telecamera – centralina, è infatti d’obbligo eseguire una corretta calibrazione del componente ottico.

Tale calibrazione non è un’operazione “da tutti i giorni”, nel senso che sono necessarie attrezzature particolari di cui solitamente il tecnico non autorizzato non è in possesso. Ad ogni modo si riporta la procedura di calibrazione per due motivi: in primis è interessante capire di cosa si tratta, poiché consente di mettere in risalto quali siano i parametri di cui il modulo ha bisogno per il suo funzionamento, e poi perché tale procedura può essere presa a modello per le vetture di molti costruttori.

Segui le nostre procedure di Calibrazione LDW

La procedura va realizzata con apposita attrezzatura che varia necessariamente per ogni specifico costruttore, e l’utilizzo di uno strumento di diagnosi che supporti tali funzioni.

  • Scaricare il bagagliaio
  • Verificare la corretta pressione degli pneumatici
  • Verificare che il parabrezza sia pulito, intatto e senza danneggiamenti
  • Posizionare la vettura su terreno piano e in presenza di una buona illuminazione
  • Allineare le ruote in posizione rettilinea
  • Impostare la diagnosi sulla vettura interessata, selezionare SISTEMI DI SICUREZZA oppure SISTEMI LDW
  • Scegliere il menù delle programmazioni o codifiche, o calibrazioni

La procedura di calibrazione si esegue posizionando l’attrezzatura di cui in foto a due differenti distanze dalla telecamera.

Esempio calibrazione telecamera LDW effettuato su Fiat 500X

La scelta tra le due distanze verrà indicata dallo stesso strumento di diagnosi, e varia a seconda della vettura oggetto della calibrazione.

I valori che si riportano sono espressamente validi per il sistema LDW della Fiat 500X.

 

Pannello di calibrazione telecamera del sistema Lane Departure Warning LDW

Pannello di calibrazione telecamera sistema LDW

Per mezzo della guida scorrevole che vincola il pannello al relativo cavalletto, posizionare il pannello in modo da avere il suo bordo inferiore a un’altezza di 90 cm dal suolo. Si segnala che rispetto alle due distanze di posizionamento dalla vettura, questo dato è invece standard.

Calibrazione telecamera Departure Warning LDW

Pannello di calibrazione telecamera LDW, posizionamento da terra

  • La distanza dalla telecamera deve essere di 170 cm, avendo cura di posizionare il pannello in posizione perpendicolare rispetto all’asse longitudinale della vettura.

Si presti attenzione al posizionamento del pannello di calibrazione, poiché anche piccole differenze nelle quote indicate possono causare una non corretta calibrazione del modulo, oppure una totale impossibilità nella calibrazione.

  • Collegare lo strumento di diagnosi ed accendere il quadro. Non avviare il sistema
  • Sulla strumentazione diagnostica, avviare la funzione di calibrazione
  • Al termine di una prima fase di calibrazione, si viene avvisati di modificare la posizione del pannello.

ATTENZIONE! È preferibile, tra le due fasi, non spostare il pannello, bensì movimentare la vettura.

Qualora ciò non fosse possibile, prestare la massima cautela durante lo spostamento a non alterare l’inclinazione del pannello rispetto alla vettura.

Secondo Step di Calibrazione Del Sistema Lane Departure Warning

La seconda posizione di calibrazione è ad una distanza di 270 cm dalla telecamera.

  • Procedere con il secondo step di calibrazione seguendo le indicazioni dello strumento di diagnosi
  • Al termine della procedura di calibrazione si viene avvisati tramite relativo messaggio
  • Scollegare lo strumento di diagnosi
  • Eseguire un ciclo di chiave OFF – chiave ON

Se la procedura di calibrazione dovesse risultare fallita, la strumentazione diagnostica sarà anche in grado di indicarne le cause.

Come verificare la corretta calibrazione del sistema LDW

Provare la vettura su strada per verificare il corretto funzionamento del sistema. Se si ricevono avvisi non congruenti con le condizioni di marcia, ad esempio se viene segnalata una deriva di marcia senza effettivo motivo, occorre procedere a una nuova calibrazione.

Kit per la calibrazione di Radar e Telecamere LDW

Più di un’azienda ha già iniziato a mettere in commercio attrezzatura specifica aftermarket, allo scopo di abilitare anche il meccanico non autorizzato all’esecuzione di procedure come quella appena illustrata.

Senza ovviamente citare azienda alcuna, si sappia che esistono in commercio dei kit di strumenti per la calibrazione di radar e telecamere.

Parte fondamentale della suddetta attrezzatura è composta da diversi pannelli classificati per marca, i quali consentono una taratura corretta dei sensori:

  • Video (telecamere)
  • A onde elettromagnetiche (radar)
  • Laser

Naturalmente, i kit in esame sono corredati da istruzioni e specifiche operative, come ad esempio altezza del pannello per la taratura, distanza del medesimo dal veicolo, posizionamento delle ruote, ecc.

Se vuoi richiedere ulteriori informazioni o vuoi sottoporre una domanda all’autore dell’articolo utilizza i commenti.

Per suggerire un argomento che ancora non è stato trattato nei tutorial Riparando usa questo form 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *