Non categorizzato Tecnica auto

Procedure particolari con le sospensioni dell’Audi Q7

Lettura stimata: 5 minuti

Torniamo a parlare ancora di Audi, ma questa volta dell’imponente Q7, dove prestazioni e confort a bordo trovano un connubio perfetto grazie all’utilizzo del sistema “AAS” (Adaptive Air Suspension), ossia delle sospensioni pneumatiche autolivellanti: vediamo come funzionano, ed in particolare quali siano le operazioni da compiere in caso di interventi di riparazione o manutenzione che prevedano il sollevamento della vettura.

L’impianto AAS, derivato direttamente da quello montato sulla VW Touareg, è un sistema di sospensioni attive di tipo pneumatiche, a regolazione elettronica, che gestisce ed imposta automaticamente l’assetto ottimale della vettura in base allo stile di guida del conducente, al carico trasportato, alla velocità e alla tipologia di fondo stradale percorso. Il sistema è costituito da due parti essenziali: la prima regola l’altezza da terra dell’autoveicolo, mente la seconda la rigidezza delle sospensioni, modificando le caratteristiche vere e proprie dell’assetto. L’ AAS inoltre permette al guidatore di impostare l’assetto che più predilige, offrendogli la possibilità di scegliere tra tre diverse opzioni: confort, automatic e dynamic, più i livelli offroad, per percorsi in fuori strada o accidentati, e lift, per avere un’altezza da terra particolarmente elevata. Il sistema si avvale di una centralina dedicata, posta sulla destra del vano bagagli, e strutturalmente uguale a quella dell’Audi A8. Gestisce tutti i segnali di comando e le indicazioni sul quadro strumenti; comunica con le centraline motore, ABS-ESP, assetto fari, e piantone sterzo tramite la rete CAN Trasmissione, mentre lo scambio dati con tutti gli attuatori ed i sensori avviene su una rete seriale. Le sospensioni vengono movimentate grazie all’utilizzo di ammortizzatori anteriori e posteriori a molla d’aria, con una pressione minima di esercizio di 3,5 bar. La pressione necessaria è assicurata da un compressore, montato in blocco col gruppo valvole, che è posto sul pianale della vettura, davanti a destra: la durata massima di funzionamento del gruppo alimentazione aria viene stabilita in base alla temperatura del compressore stesso, costantemente monitorata da un apposito sensore. La pressione massima di sistema è di 16,5 bar. Per avere una gestione continua e rapida dell’assetto, il sistema prevede due accumulatori di pressione, uno posto nella zona centrale del veicolo e l’altro nel retrotreno, rispettivamente con una capacità di 5,2 e 4,8 litri: ciò consente inoltre di potere effettuare le correzioni dell’altezza anche dopo un certo numero di ore dallo spegnimento del veicolo, e di non avere sempre il compressore in funzione. Particolare attenzione va posta alla pressione degli accumulatori: infatti il sistema è in grado di effettuare le regolazioni quando al loro interno la pressione è di almeno 3 bar superiore a quella nella molla pneumatica.

Particolare sistema AAS – Audi Q7

La rigidezza delle sospensioni viene invece settata tramite una particolare elettrovalvola “CDC” applicata all’esterno di ciascun ammortizzatore: in sostanza essa va a parzializzare le luci di passaggio dell’olio del pistone, variando così il comportamento della sospensione. Infine, la sensoristica del sistema è costituita da due tipi di trasduttori: il sensore di accelerazione della scocca, posto uno per ciascun passaruota anteriore ed uno sulla parte sinistra dell’assale posteriore, ed un sensore di assetto veicolo e accelerazione delle masse non sospese, posto su ognuna delle sospensioni. Ma esaminiamo ora una particolare procedura che deve essere adottata quando si deve intervenire sulle sospensioni o sui pneumatici della vettura.

Procedura di predisposizione al sollevamento.

Quest’opzione deve essere tassativamente attivata prima che la vettura sia sollevata mediante un cric o un ponte elevatore, in maniera tale da evitare che le eventuali regolazioni automatiche del sistema interferiscano con le operazioni.

Attivazione:

  • Accendere il quadro strumenti;
  • Premere il tasto funzione CAR per far comparire il menù principale “adaptive air suspension” come nell’ immagine 1:

Immagine 1

  • Premere quindi il tasto SETUP, per entrare nel sottomenù “adaptive air suspension” (immagine 2):

Imagine 2

  • Ruotare la manopola multifunzione per evidenziare la modalità Sollevamento vettura”, e selezionare ON; all’attivazione della funzione, sul quadro strumenti si accende la spia gialla:

Spia sistema in modalità sollevamento

  • Spegnere il quadro strumenti.

Disattivazione

Per disattivare la modalità, occorre eseguire gli stessi passi fatti per l’attivazione: quando giunti alla modalità “Sollevamento vettura”, per uscire dall’opzione basta selezionare OFF con la manopola multifunzione. L’opzione viene comunque automaticamente disattivata al superamento della velocità di circa 10 ÷ 15 km/h.

All’attivazione della funzione, sul quadro strumenti si accende la spia gialla:
2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *