Auto Diagnosi auto Tecnica auto

Motori Renault sotto la lente d’ingrandimento.

Lettura stimata: 3 minuti

Le motorizzazioni su cui poniamo l’attenzione sono quelle con codice Renault K9K.

Ma cosa succede in questi propulsori?  Le vetture generalmente possono manifestare mancati avviamenti, accensione della spia anomalia iniezione che la casa francese definisce di “gravità 1”, e addirittura spegnimenti durante la marcia. L’errore principale che si presenta a seguito di un indagine diagnostica è: DF113  TENSIONE ALIMENTAZIONE SENSORI, ed anche se effettivamente la descrizione è la stessa, alcuni strumenti di diagnosi possono riconoscere lo stesso errore con il codice P100F o 100F.

E’ causato dalla mancanza di alimentazione a 5 V, impartita direttamente dalla centralina motore, ad uno dei seguenti sensori:

  • Sensore della pressione fluido refrigerante A\C
  • Sensore della pressione collettore di aspirazione (MAP)
  • Sensore della pressione common rail
  • Sensore pedale pista 1
  • Sensore di posizione valvola EGR

In contemporanea o meno con l’anomalia sopra menzionata, potrebbero comparire anche i seguenti errori, che si manifestano in seguito al guasto vero e proprio di uno o più dei trasduttori prima indicati:

  • Codice guasto: 0190 (Codice guasto originale DF007), CIRCUITO SENSORE PRESSIONE NELLA RAMPA
  • Codice guasto: 0225 (Codice guasto originale DF008), CIRCUITO POTENZIOMETRO PEDALE PISTA  1
  • Codice guasto: 0409 (Codice guasto originale DF010), CIRCUITO SENSORE POSIZIONE VALVOLA EGR
  • Codice guasto: 0530 (Codice guasto originale DF049), CIRCUITO SENSORE FLUIDO REFRIGERANTE A\C
  • Codice guasto: 0235 (Codice guasto originale DF089), CIRCUITO SENSORE DELLA PRESSIONE COLLETTORE DI ASPIRAZIONE

Ma qual è il perché di questi errori ??  I componenti in oggetto per poter funzionare correttamente necessitano di una massa e di un’ alimentazione di potenza fornita dalla centralina motore, che nello specifico è di 5 V: la mancanza di questa tensione impedisce il normale funzionamento dei sensori, costituito  dall’elaborazione del segnale relativo; nella prima immagine vediamo a sinistra il MAP (sensore di pressione assoluta nel collettore di aspirazione) e a destra l’elettrovalvola EGR:

MAP EGR

Per porre rimedio all’ inconveniente, l’operazione preliminare consiste nell’ispezionare e controllare la bontà delle connessioni elettriche dei sensori sopra riportati e dei tre connettori della centralina controllo motore, verificando che si riesca a rimuovere l’errore DF133. In caso di esito negativo, scollegare uno per volta i sensori prima menzionati; generalmente il sensore sconnesso che permette la cancellazione dell’errore è quello imputato guasto perché in corto circuito, e quindi va sostituito.Nell’eventualità che l’errore non si cancelli anche a seguito delle procedure riportate in precedenza, si consiglia di verificare il cablaggio dalla centralina di gestione motore verso tutti i componenti, controllando continuità ed eventuale cortocircuito verso massa e positivo batteria, ed in caso ripristinarlo. Dall’esame della casistica analizzata, i sensori ed attuatori responsabili del problema sono risultati essere:

  • Sensore della pressione common rail
  • Sensore della pressione fluido refrigerante A\C
  • Elettrovalvola EGR con sensore di posizione integrato

Nell’immagine sono visualizzati il sensore pressione del rail carburante, ed il pedale acceleratore elettronico:

Non si escludono però malfunzionamenti di altri sensori di cui non si è avuto riscontro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *