Premium Training

Il sistema common rail EDC16C34, gruppo PSA – 10a puntata: immobilizer 2a parte

Lettura stimata: 5 minuti

Ciascuna chiave di accensione codificata deve essere programmata nel PCM, ed è possibile programmare fino ad un massimo di otto chiavi.
La programmazione delle chiavi può essere eseguita da una concessionaria autorizzata Ford tramite lo strumento diagnostico WDS o mediante l’accesso al sistema OASIS, e direttamente dal cliente nel caso in cui vengano utilizzate due chiavi già programmate; inoltre, qualora il cliente smarrisca la chiavi, si debba sostituire il blocchetto accensione o si abbia la necessità di cancellare eventuali chiavi dalla memoria del sistema PATS, con lo strumento diagnosticoè possibile cancellare tutti i codici chiave.
In più, il sistema possiede un interruttore programmabile che consente di abilitare o disabilitare la normale procedura di programmazione chiavi di scorta indicata nel manuale d’istruzioni: l’uso di tale interruttore viene reso disponibile solo alle società di autonoleggio o ad altri acquirenti di veicoli destinati ad un parco macchine i quali desiderano evitare che il guidatore del veicolo possa eseguire in maniera arbitraria la procedura di programmazione chiavi di scorta: in tal caso infatti per la sua attivazione è necessario l’accesso di sicurezza al sistema PATS tramite i codici di sicurezza ottenuti consultando il database GSEVIN.

Programmazione chiave tramite WDS

È la procedura da seguire in caso si abbia la necessità di programmare le chiavi nel sistema, o in seguito alla cancellazione delle chiavi stesse dal sistema.

Per l’operazione è necessario utilizzare la procedura di accesso di sicurezza al sistema PATS, che consiste nel collegamento al database GSEVIN per ottenere i relativi codici di sicurezza.

La procedura si articola in tre passi:

–         inserire una chiave di avviamento nel blocchetto di avviamento e portarla dalla posizione 0 alla posizione II;

–         dal menu dello strumento diagnostico si selezioni“Funzioni Carrozzeria/Sicurezza/PATS”, e si seguano le istruzioni indicate;

–         quindi sempre dal menu dello strumento diagnostico si selezioni “Programmazione chiave di avviamento” e si seguano le istruzioni indicate.

Programmazione chiavi con due chiavi già programmate

L’operazione preliminare da effettuare consiste nel controllare che lo stato dell’interruttore programmazione chiavi sia nella posizione di “disattivazione”; in caso contrario non sarà possibile effettuare la programmazione.

Procedere come segue:

–         inserire la prima chiave programmata nel blocchetto di avviamento e ruotare la chiave di accensione dalla posizione 0 alla posizione II (mantenere la chiave di accensione in posizione II per un secondo);

–         portare la chiave nella posizione 0 ed estrarre la prima chiave dal blocchetto di avviamento;

–         entro cinque secondi dal posizionamento della prima chiave nella posizione 0, inserire la seconda chiave programmata nel blocchetto di avviamento ed effettuare la stessa operazione fatta con la prima chiave;

–         portare la chiave nella posizione 0 ed estrarre la seconda chiave dal blocchetto di avviamento.

–         a questo punto inserire la chiave da programmare nel blocchetto di avviamento, e ruotarla dalla posizione 0 alla posizione II (mantenere la chiave in posizione II per un secondo).

–         la nuova chiave è stata così programmata.

Se la procedura di programmazione ha avuto un buon esito, è possibile avviare il veicolo con la nuova chiave e la spia antifurto si illumina per circa tre secondi.

Oltre alle operazione di programmazione chiavi, come già anticipato, vediamo come settare l’interruttore programmazione chiavi e fare la cancellazione di tutti i codici chiavi con strumento diagnostico.

Interruttore programmazione chiavi

Una volta effettuato l’accesso al sistema di sicurezza PATS tramite i codici ottenuti dal database GSEVIN:

–         inserire una chiave programmata nel blocchetto di avviamento e portarla dalla posizione 0 alla posizione II.

–         dal menu dello strumento diagnostico si selezioni“Funzioni Carrozzeria/Sicurezza/PATS”, e si seguano le istruzioni sullo schermo;

–         sempre dal menu dello strumento diagnostico si selezioni “Modalità di abilitazione veicolo parco macchine o a noleggio” o “Modalità di disabilitazione veicolo parco macchine o a noleggio”, e si seguano le istruzioni sullo schermo.

Cancellazione codici chiavi con strumento diagnostico

È possibile utilizzare questa procedura nel caso in cui invece il cliente smarrisca la chiavi, oppure si debba sostituire il blocchetto accensione o si abbia la necessità di cancellare eventuali chiavi dalla memoria del sistema PATS.

La procedura cancellerà tutte le chiavi di avviamento programmate dalla memoria del sistema PATS e non sarà possibile avviare il veicolo fino a quando non verranno programmate di nuovo due chiavi nel sistema; naturalmente, per poter effettuare la procedura bisogna avere a disposizione due chiavi con codice PATS, ed una o entrambi le chiavi possono essere quelle originali.

Anche in questo caso si ha la necessità di effettuare l’accesso al sistema di sicurezza PATS tramite i codici ottenuti dal database GSEVIN.

Operare quindi secondo quanto descritto di seguito:

–         portare il blocchetto di avviamento dalla posizione 0 alla posizione II;

–         dal menu dello strumento diagnostico si selezioni “Carrozzeria/Sicurezza/Funzioni PATS”, attenendosi alle istruzioni sullo schermo;

–         dal menu dello strumento diagnostico si selezioni “Cancellazione chiave di avviamento”, attenendosi alle istruzioni sullo schermo;

–         dal menu dello strumento diagnostico si selezioni “Programmazione chiave di avviamento”, attenendosi alle istruzioni sullo schermo.

Si fa notare che anche in caso di sostituzione della centralina motore o del quadro strumenti, bisogna attenersi ad alcune procedure per il corretto riconoscimento da parte del sistema PATS dei nuovi componenti.

In caso si monti una nuova centralina, seguire la seguente procedura:

–         programmazione chiave di avviamento;

–         inizializzazione modulo.

Quando invece si monta un nuovo quadro strumenti, seguire la seguente procedura:

–         inizializzazione modulo;

–         inserire una chiave nel blocchetto di avviamento e portarla dalla posizione 0 alla posizione II;

–         dal menu dello strumento diagnostico si selezioni“Funzioni Carrozzeria/Sicurezza/PATS”, attenendosi alle istruzioni visualizzate sullo schermo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *