Tutorial

Cruise control e limitatore di velocità: il caso Mazda MX-5 ND

Lettura stimata: 4 minuti
MAZDA MX-5 ND

Cruise control e limitatore di velocità: seguiteci nell’analisi di un caso reale su cui abbiamo lavorato nella nostra officina. 

Avere un veicolo che non si avvia è sempre spiacevole e, in genere – lo sapete – il primo controllo riguarda la batteria. Ma se questo primo controllo desse esito negativo? E se nel giro di qualche settimana il guasto si riproponesse nella stessa modalità? Esatto, la la faccenda comincerebbe a complicarsi…

È quanto è capitato a noi su una

Mazda MX-5 ND (IV serie), equipaggiata con tetto rigido a scomparsa.

MAZDA MX-5 NDMazda MX-5 ND: non era  la batteria!

L’anomalia lamentata era alquanto singolare, perché il veicolo non si avviava soltanto a volte e si doveva ricorrere a un caricatore per ovviare al problema.

Non sono state descritte circostanze specifiche in cui il problema si manifestava. Perciò l’approccio al problema è stato quello di controllare due parametri fondamentali:

  • Gli assorbimenti con vettura spenta
  • La ricarica dell’alternatore.

Ma non è stata riscontrata alcun tipo di anomalia:

  • Il risultato della prova di assorbimento si aggirava intorno ai 35 mA.

Pertanto l’unica strada percorribile sembrava quella di sostituire la batteria. E così è stato fatto, nonostante la vettura fosse abbastanza nuova (ottobre 2015).

Alla ricerca dell’assorbimento elevato

Al ripresentarsi del problema nel giro di poche settimane, è stato verificato il comportamento della vettura mentre l’anomalia era in corso.

La prima prova che abbiamo eseguito è stata la verifica degli assorbimenti con vettura a riposo. Ovvero: dopo averla spenta e aver atteso il termine del power latch, l’intervallo di tempo in cui le varie centraline continuano a scambiarsi informazioni tramite rete CAN.

Abbiamo posizionato la pinza amperometrica sul negativo della batteria. Il valore rilevato di circa 125 mA era nettamente al di sopra di quanto ci si potesse aspettare in condizioni di corretto funzionamento.

Un assorbimento del genere può facilmente scaricare la batteria se la vettura rimane ferma per qualche giorno.

Per poter individuare con maggiore precisione la causa dell’anomalia:

  • Prima si è verificato il passaggio di corrente nei vari circuiti.
  • Poi si sono controllati i fusibili uno a uno, in modo da poter circoscrivere il problema.

Così facendo si è riscontrato che

L’assorbimento elevato si trovava lungo il circuito di alimentazione del quadro strumenti.

Problema individuato: un fusibile

Si trattava del fusibile F10, da 10A, ubicato nella piastra vano motore, lato guida.

Ubicazione piastra fusibili vano motore

Mazda MX-5 ND - Cruise control e limitatore di velocità

Disposizione fusibili e relè

Disposizione fusibili e rele - Mazda MX-5 ND

Dallo schema è possibile verificare come il fusibile in questione

  • Riceva l’alimentazione tramite un filo di colore blu (lettera L in figura, condivisa con il fusibile F11) e
  • La fornisca in uscita al quadro strumenti attraverso un filo viola (lettera V in figura).

La soluzione più logica: una ricerca sulla banca dati Mazda

Dato che il problema si presentava saltuariamente, evitando di procedere per tentativi, la soluzione più logica è stata quella di effettuare una ricerca sulla banca dati ufficiale Mazda.

una ricerca mirata  ha evidenziato un richiamo di casa madre in cui veniva spiegatata la causa del problema.

Cruise Control e Limitatore di velocità: il problema

L’assorbimento anomalo si ha soltanto quando il veicolo viene spento con la funzione di “Cruise Control” (ACC) attiva oppure con la funzione di “Limitatore di velocità” (ASL) attiva.

A causa di un errore nel software del tachimetro del quadro strumenti, anche a vettura spenta persiste un assorbimento di 80 mA.

Cruise Control e Limitatore di velocità: la soluzione

Come soluzione all’inconveniente, in attesa di un aggiornamento del software che risolva la suddetta anomalia, Mazda suggerisce di spiegare al cliente come evitare che il problema si riproponga.

Quindi di disattivare le funzioni ACC e ASL prima di spegnere la macchina.

In alternativa, se il cliente esigesse la risoluzione definitiva del problema, l’unica cosa da fare è sostituire il quadro strumenti con uno di nuova produzione, avendo l’accortezza di avvertire il cliente che questo provocherebbe l’azzeramento del chilometraggio del veicolo.

Fonte immagine: insidemazda.mazdausa.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *