News

Carburante sbagliato al rifornimento: come rimediare a una distrazione

Lettura stimata: 3 minuti
carburante sbagliato - anteprima - Riparando

Carburante sbagliato: può capitare a chiunque di commettere una distrazione durante il rifornimento. Scopriamo insieme come rimediare senza peggiorare la situazione causando danni più gravi alla vettura!

Prima di iniziare è corretto fare una precisazione.

Le auto di ultima generazione prevedono un bocchettone specifico per la relativa tipologia di carburante.

In un futuro prossimo sarà molto più difficile, quindi, commettere errori del genere.

Cosa succede se si sbaglia carburante al rifornimento?

Tranquilli nulla di irrimediabile. A patto di seguire le giuste procedure. Vediamole insieme:

Carburante sbagliato al rifornimento: ecco cosa fare

Naturalmente, possiamo incorrere in 2 tipi di errore a seconda dell’alimentazione della nostra vettura: rifornire di benzina una macchina a gasolio oppure viceversa.

L’impatto non è lo stesso, così come il rischio di danneggiare gravemente le principali componenti meccaniche coinvolte nella combustione del carburante. Analizziamo nel dettaglio le probabili conseguenze e cosa fare nell’immediato.

 

BENZINA IN UN MOTORE DIESEL

Senza dubbio tra i due è l’errore più grave nel quale possiamo incorrere. Ecco perché

  • Innanzitutto, la benzina è molto “aggressiva” per guarnizioni e o-ring (anelli di tenuta in gomma) presenti nel circuito di alimentazione.
  • Inoltre, l’elevata compressione di un motore diesel darebbe luogo a una combustione incontrollata della benzina, provocando fenomeni di autoaccensione e detonazione.

Quindi, i danni collaterali potrebbero essere tanti. Anche nel caso in cui i litri di benzina erogati nel serbatoio fossero pochi.

Se dovesse accadere è necessario mettere in atto una procedura ben precisa e tassativa:

  • Chiamare un carro attrezzi per condurre l’auto in una officina dove
  • Il meccanico provvederà a svuotare il serbatoio completamente
  • Dopodiché controllerà tutte le parti meccaniche coinvolte nel processo di combustione

Si ricorda che, nel caso di auto dotata di FAP o DPF la situazione è ancora più complessa!

Infatti, il filtro al contatto con la benzina potrebbe infiammarsi immediatamente e creare danni ancora più gravi.

Perciò è fondamentale accorgersi immediatamente dell’errore ed evitare di mettersi in marcia.

GASOLIO IN UN MOTORE BENZINA

Veniamo al caso meno grave, ovvero fare diesel in un auto a benzina. Ci sono due possibili scenari:

  • Fare subito il pieno di benzina

Questo è possibile nel caso in cui il gasolio introdotto possa essere parecchio diluito all’interno del serbatoio. Ciò è realizzabile qualora si fosse erroneamente rifornito un quantitativo ridotto di gasolio.

Le conseguenze temporanee sarebbero un calo di prestazioni dell’automobile e una elevata fumosità allo scarico, senza però intaccare in maniera irreparabile il motore.

  • Nel caso in cui avessimo fatto il pieno non ci sarà la possibilità di diluire il gasolio autonomamente.

Quindi sarà necessario svuotare il completamente il serbatoio e controllare lo stato della pompa benzina, degli iniettori e delle camere di combustione, appurando la mancanza di danni.

Anche in questo caso, perciò, è necessario richiedere l’intervento di un carro attrezzi per portare l’auto in officina, in quanto la vettura è inutilizzabile in queste condizioni.

Nella maggior parte dei casi riuscirete a risolvere l’inconveniente scongiurando danni irreparabili alla vettura!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *