Diagnosi

Rete LIN: Verifica della comunicazione – Parte Seconda

Lettura stimata: 3 minuti
Rete Lin Segnale con connettore staccato

Rete Lin: prosegue il nostro approfondimento iniziato la scorsa settimana!

Nella prima parte dell’articolo abbiamo visto come funziona una linea LIN e siamo andati a verificarne l’integrità tramite l’utilizzo del multimetro. Adesso completeremo il controllo della rete andando a svolgere delle prove che ci confermeranno se il segnale LIN viaggia in maniera corretta. A tal fine, ci serviremo di un oscilloscopio.

Ricordiamo che il componente preso in esame è il motoalternatore che equipaggia le vetture del gruppo Peugeot-Citroen dotate di sistema “e-Hdi”.

Rete Lin: collegamenti e impostazioni oscilloscopio

Le indicazioni di seguito fornite sono valide per entrambe le prove che andremo a eseguire:

Data la rapidità del segnale esaminato

  • È opportuno impostare la scala dei tempi dell’oscilloscopio in: 1ms/div.

Attenzione: non scegliere valori della scala dei tempi troppo elevati.

Data l’entità del segnale (segnale linea LIN di tensione superiore a 12 V) è opportuno:

  • Impostare come fondo scala dei Volt il valore ±20 V
  • Come divisione: 4 V/div
  • La sonda va collegata al pin del segnale LIN (in questo caso il numero 4)
  • Il riferimento del negativo della sonda va collegato preferibilmente al negativo batteria.

Connettore scollegato

Quadro On
Motore Off
Connettore componente Scollegato
Oscilloscopio Volt c.c.
Sonda oscilloscopio Pin 4 (Linea LIN)
Rif. negativo sonda Negativo batteria
Volt/div 4V/div
Fondo scala tensione ±20 V
Tempi/div 1ms/div
Misura rilevata

(Ampiezza segnale)

12V
Rete Lin Collegamento Sonda Oscilloscopio

Figura 1: Collegamento sonda oscilloscopio

Rete Lin Collegamento riferimento negativo sonda oscilloscopio

Rete Lin Segnale con connettore staccato

Figura 3: Segnale con connettore staccato

Osservazione dei risultati ottenuti e diagnosi

Il segnale rilevato è quello di una rete LIN perfettamente funzionante.

Con il connettore staccato si è simulata l’assenza del motoalternatore sulla linea, che assume come segnale un onda quadra avente un’ampiezza massima di 12V.

ATTENZIONE: Questa è la condizione che si verifica anche a connettore inserito (quindi motoalternatore presente in linea), a quadro acceso e a motore spento. Sono le condizioni cioè di carica alternatore nulla.

Connettore collegato

Si tengano in considerazione le impostazioni precedentemente adottate.

Quadro On
Motore On
Connettore componente Collegato
Oscilloscopio Volt c.c.

Quando l’alternatore ricomincia a funzionare, si deve notare che l’ampiezza del segnale si porta immediatamente a 14,5 V, la quale corrisponde alla tensione di carica imposta dall’alternatore stesso.

Gli oscillogrammi e il comportamento della tensione delle rete appena visti si possono estendere a qualsiasi tipo di rete LIN si voglia diagnosticare.

Leggi la prima parte della guida sulle Reti Lin

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *