Analisi tecniche

Airbag esterni per la protezione dei pedoni: la soluzione marcata Volvo

Lettura stimata: 5 minuti
Airbag esterni Volvo per la protezione dei pedoni

Airbag esterni per la protezione dei pedoni: analizziamo la soluzione adottata da Volvo!

Sapevi che lo studio dei sistemi di sicurezza passiva e attiva è da sempre stato rivolto quasi esclusivamente a chi viaggia all’interno della vettura, piuttosto che verso gli altri utenti della strada

Fanno eccezione sporadici casi relativi ad esempio alle carrozzerie a deformazione controllata, studiate per fare in modo che l’energia sprigionata nell’urto con un altro veicolo o con i pedoni possa essere assorbita in maggior misura dai veicoli stessi, piuttosto che dal corpo degli individui coinvolti nell’incidente.

I dati parlano chiaro:

Nei primi quindici anni del nuovo millennio si è fatto molto per la sicurezza degli automobilisti, ma molto poco per quella dei pedoni.

Volvo e la salvaguardia dei pedoni

Il grafico riportato mostra che la mortalità degli occupanti della vettura ha avuto un forte decremento, mentre quella degli altri utenti della strada non ha avuto la stessa flessione.

Si osservino, in particolare, le curve dei pedoni e dei ciclisti, rispettivamente viola e blu. Come è possibile constatare sono rimaste invariate.

Mortalità stradale dal 2001 al 2014 per tipo di utenza (fonte: www.aci.it)

Mortalità stradale dal 2001 al 2014 per tipo di utenza (fonte www.aci.it)

Volvo è stata la casa auto che più di ogni altra ha investito nello studio di dispositivi a salvaguardia del pedone, arrivando a sviluppare un sistema di airbag esterno a tutela del pedone investito.

Sulla scia di ciò, nel 2012 è stata commercializzata la Volvo V40, dotata di airbag esterno a protezione di pedoni e ciclisti.

È importante sottolineare che il dispositivo viene fornito di serie. 

Gli Airbag esterni Volvo ovvero PPM – Pedestrian Protection Airbag

La sigla identificativa di questa tecnologia è PPA, Pedestrian Protection Airbag e si tratta, fondamentalmente, di un cuscino protettivo che si gonfia, andando a coprire il parabrezza.

Per permettere il dispiegamento dell’airbag, in caso di urto il cofano si solleva di 10 cm, ad opera di una coppia di attuatori pirotecnici posti sulle cerniere.

I punti critici in caso di impatto con un pedone, stando agli studi effettuati, si sono rivelati i montanti frontali e la parte inferiore del parabrezza, sul quale è molto facile che possa andare a urtare la testa del pedone.

A tal proposito si noti la caratteristica forma a “U” del modulo airbag.

Airbag pedoni Volvo Rappresentazione grafica

I componenti del sistema sono i seguenti:

  • Centralina PPM (Pedestrian Protection Module)
  • Modulo airbag protezione pedoni
  • Sensori di impatto
  • Attuatori pirotecnici cerniere

Dove si trova la centralina PPM

La centralina PPM si trova dietro il bauletto portaoggetti, e per raggiungerla occorre dunque rimuovere prima il bauletto.

Ubicazione e dettaglio centralina PPM

La centralina PPM attiva il componente pirotecnico, costituito da un circuito d’innesco che agisce in combinazione con un serbatoio contenente gas (generalmente azoto).

Non appena il circuito d’innesco viene alimentato, il gas si espande e gonfia l’airbag. Il complessivo descritto è ubicato direttamente sotto il parabrezza, come mostrato di seguito.

Ubicazione e dettaglio modulo airbag pedone (su vettura)

Ubicazione dettaglio modulo airbag su vettura

Una volta smontato tutto ciò che ostacola il raggiungimento del modulo e aver staccato la batteria, il dispositivo si può rimuovere

  • Scollegando il connettore elettrico e
  • Svitando le viti che lo fissano alla carrozzeria.

In figura è mostrato il dettaglio del componente smontato:

Dettaglio modulo airbag pedone (smontato)

Dettaglio modulo airbag pedone (smontato)

Come funzionano i sensori di impatto

Riportiamo in ultimo i dettagli relativi ai sensori d’impatto, grazie ai quali la centralina PPM può capire quando è il momento di far dispiegare l’airbag pedoni.

Tali sensori sono di tipo accelerometrico e sono sette. La posizione d’installazione è al di sotto del paraurti anteriore, tre per lato, più uno centrale.

Ubicazione e dettaglio sensori d’impatto

Ubicazione e dettaglio sensori d’impatto

I sette sensori sono di due diverse tipologie, presentano pertanto delle risposte meccaniche differenti.

In fase di sostituzione è necessaria una codifica, con la quale si va a comunicare alla centralina PPM la posizione di montaggio del sensore all’interno del paraurti.

Ti è piaciuto il nostro approfondimento? Continua a seguirci!

Ogni settimana i tecnici Riparando effettueranno una nuova analisi!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *