Blog dedicato ad auto e moto, tutorial per individuazione e risoluzione di problematiche tecniche. Notizie dal mondo dei motori.

La calibrazione dei sistemi LDW

Dopo averne esaminato il funzionamento e le problematiche maggiori qualche mese fa, “Riparando” torna a parlare dei sistemi “LDW” e, nello specifico, di quale siano le procedure per una corretta messa in servizio. Il sistema LDW permette di monitorare la percorrenza della strada e di tenere sotto controllo eventuali distrazioni del guidatore che possono portare a pericolose derive, o addirittura sbandate. Il sistema può semplicemente richiamare l’attenzione di chi è alla guida tramite avvisi acustici (cicalino) e visivi (messaggi sul quadro strumenti), oppure addirittura far intervenire il servosterzo per correggere fisicamente la traiettoria della vettura, quindi far ruotare effettivamente il volante per recuperare la deriva del veicolo. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto, Diagnosi auto, Inserzioni, Novità, Perizie, Tecnica auto, Training | Lascia un commento

Il sistema infotainment delle vetture

Quando si parla di sistema “infotainment “, come ormai ci si sarà accorti, si indica l’intero insieme di dispositivi atti ad intrattenere ed informare il guidatore e i passeggeri del veicolo. Rientrano quindi nell’insieme dei dispositivi infotainment molteplici accessori. Sulla base di questi presupposti, non si deve però commettere l’errore di credere che tutti i veicoli abbiano sistemi infotainment tra di loro simili anzi, alcuni sono più ricchi di funzioni, altri meno. Alcuni prevedono ad esempio la navigazione GPS, alcuni altri la riproduzione di supporti DVD, altri ancora sono sistemi base, che prevedono solamente l’autoradio. Insomma, esistono in commercio diversi veicoli con altrettanto diversi sistemi infotainment. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto, Novità, Tecnica auto | Lascia un commento

Allarme Smog in Italia: come affrontare il problema secondo Legambiente

I centri urbani sempre più popolati e trafficati, il sensibile aumento delle temperature e la conseguente diminuzione delle precipitazioni sono variabili ormai consolidate che stanno portando la condizione ambientale di molte città al collasso.

In alcune delle principali metropoli mondiali, vedere il sole è ormai un miraggio a causa di una nebbia costante, composta da polveri sottili e sostanze inquinanti. La situazione in Italia non fa eccezione e, nel 2016, oltre ai soliti nomi di Milano, Roma, Napoli o Torino, all’elenco delle città vittima di polveri sottili si sono aggiunti centri insospettabili come Treviso, Padova, Venezia, Frosinone e altri comuni italiani di medie dimensioni.

L’improvvisa emergenza smog in molti casi ha richiesto misure straordinarie, come il blocco parziale o totale del traffico dei veicoli privati nelle aree urbane. Tutti i provvedimenti adottati dai municipi nazionali sono, però, utili per risolvere momentaneamente la crisi ma non incidono in via definitiva sui fattori che la determinano. Viste le tendenze climatiche e i trend di crescita dell’immatricolazione di automobili, è necessario correre ai ripari rapidamente, altrimenti l’inquinamento da smog e polveri sottili sarà sempre di più un triste standard per le città italiane.

La risposta al problema, secondo l’autorevole parere di Legambiente, sta nel favorire l’eliminazione dalla circolazione dei veicoli maggiormente inquinanti, incentivando il passaggio alle auto elettriche. In particolare, l’attenzione è concentrata sulle auto diesel, ritenute dannose a causa del quantitativo di polveri sottili che esse rilasciano nell’atmosfera. Dopo lo scandalo Volkswagen e in vista di un passaggio all’elettrico che sembra ormai necessario e inevitabile, sono in molti a voler conoscere la quotazione della propria auto usata, per ricavare il massimo profitto da una vendita, prima dell’acquisto di una nuova vettura green. Internet è il canale privilegiato del momento perché, scegliendo il sito giusto, si può ricevere una valutazione professionale e gratuita della propria auto in pochi passi.

Continua a leggere

Pubblicato in Attualità | Lascia un commento

Fiat Freemont: immobilizer e bloccasterzo “particolari”

Nel Luglio 2011 Fiat arrivò a controllare il 53% di Chrysler e, due anni più tardi, a detenerne totalmente il pacchetto azionario; come è noto, questo ha fatto si che le due case automobilistiche si fondessero in un unico gruppo che prese il nome di Fiat Chrysler Automobiles (FCA). Proprio nel 2011, grazie ad accordi commerciali, venne presentato il nuovo modello di casa Fiat, una via di mezzo tra un crossover e un SUV: il Fiat Freemont fu destinato a prendere contemporaneamente il posto dell’Ulysse e della Croma. La Fiat Freemont viene prodotta nello stabilimento di Toluca de Lerdo (Messico) e deriva direttamente dalla Dodge Journey (nata nel 2008), della quale prende il posto nel mercato europeo dopo l’uscita da quest’ultimo del marchio Dodge. Rispetto alla Journey, i tecnici Fiat hanno apportato modifiche e migliorie agli interni e all’assetto rendendo il modello idoneo al mercato europeo. In definitiva, il Freemont è la versione europea (praticamente gemella) della vettura americana.

Per spostare il discorso sugli aspetti più propriamente tecnici, la somiglianza tra il SUV Fiat e il modello Chrysler prosegue infatti anche per quanto riguarda tutte le architetture elettriche ed elettroniche di realizzazione americana, a cominciare dall’organizzazione e funzionamento delle linee di trasmissione dati CAN, all’uso di batterie molto Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto, Diagnosi auto, Novità, Tecnica auto, Tutorial auto | Lascia un commento

Smart City Coupè 600 – Adattamento attuatore frizione

Prendiamo in considerazione la vettura Smart, nello specifico, il modello in produzione dal 1998 al 2004. Si parla di una city-car che ha avuto larga diffusione, avendo trovato un ampio consenso tra la clientela giovanile. Vetture di questo tipo hanno i pregi di avere dimensioni contenute, di essere agili, facili da guidare e in ultimo, ma non meno importante, rendono anche piacevole lo stare al volante. Cotanto piacere di guida deriva in buona parte anche dal cambio che la Smart adotta: robotizzato con frizione ad azionamento elettrico. Come sarà noto a molti, il cambio robotizzato prevede l’utilizzo sulla vettura di un cambio manuale azionato idraulicamente o elettricamente, anziché dal guidatore in prima persona. Nel caso della Smart in oggetto, l’innesto delle marce avviene per mezzo di un motorino elettrico che movimenta un albero opportunamente sagomato in grado di realizzare la selezione e i cambi marcia, mentre la frizione viene azionata da un pistoncino, mosso però sempre da un elettroattuatore. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto, Diagnosi auto, Novità, Tecnica auto, Tutorial auto | Lascia un commento

Fiat Freemont: problemi con i sensori di temperatura

Torniamo a parlare del sistema di trattamento dei gas di scarico DPF per vetture diesel, causa pressoché inesauribile di fermi vettura e varie problematiche. In questo numero vediamo cosa succede nel Fiat Freemont, equipaggiato con il motore 2.0 Jtdm II (di seconda generazione) da 170 cv, il SUV della casa torinese fratello (praticamente) gemello del Chrysler Journey, e quale siano le modalità con cui si presentano i guasti. Come noto, il sistema per il trattenimento e la rigenerazione del particolato è composto da un filtro DPF (o FAP per le vetture francesi) e da alcuni sensori che ne controllano il corretto funzionamento, il tutto gestito dalla centralina motore.

Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto, Diagnosi auto, Novità, Tecnica auto, Tutorial auto | 1 commento

Avarie alla meccatronica DSG 7 marce

Il cambio DSG del gruppo VW ha decisamente conquistato il mercato automotive grazie alla sua versatilità ed efficienza. Tale trasmissione equipaggia diverse vetture del gruppo, quali ad esempio VW Golf, Passat, Polo e Touran, Skoda Fabia, Seat Leon, ed Audi A3. Il DSG è un cambio robotizzato, realizzato nelle versioni a sei oppure a sette rapporti, che unisce il confort offerto da una trasmissione puramente automatica ad una sportività e velocità d’innesto marce di un cambio sequenziale, con dimensioni di una trasmissione manuale. Il cambio è composto da due alberi d’ingresso “1” e “2” solidali alle frizioni “k1” e “k2”, e questi due alberi sono coassiali ed infilati uno dentro l’altro: uno dei due alberi permette di realizzare i rapporti pari, e l’altro i rapporti dispari. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto, Diagnosi auto, Novità, Tecnica auto, Training, Tutorial auto | Lascia un commento

Sistema Ldw Fiat 500X

Rispetto a qualche anno addietro, i veicoli odierni presentano un grado di sicurezza notevolmente migliorato grazie all’implementazione a bordo di sistemi specifici che vanno sotto il nome di ADAS, “Advanced Drive Assistance Systems” ossia Sistemi avanzati per l’assistenza alla guida. Questi sistemi operano sia nel campo della sicurezza passiva che della sicurezza attiva, e ad esempio consentono alla vettura di frenare in maniera autonoma in caso di imminente pericolo di urto, oppure di avvisare il conducente di eventuali ostacoli posti sulla strada. Tra questi, un sistema di valido aiuto è quello di “mantenimento corsia”, anche chiamato LDW (Lane Departure Warning). Continua a leggere

Pubblicato in Auto | Lascia un commento

Difetti in aspirazione e il motore va in recovery

C’erano una volta aria e gasolio…e l’automobile andava.

Oramai da tempo, i sistemi di controllo e trattamento dei gas di scarico rivestono un ruolo di primo rilievo nella gestione elettronica del motore diesel. La complessità dei sistemi d’iniezione ha raggiunto livelli tali che il tasso d’inquinamento di un moderno motore diesel è pari ad una piccolissima frazione di quello che poteva riguardare un vecchio motore a precamera.

In virtù di ciò, in fase diagnostica il tecnico deve essere consapevole di quanto possa essere complesso e articolato un problema segnalato da una spia MIL che si accende.

I componenti che sono più frequentemente coinvolti in una problematica ad un moderno motore diesel, sono quelli legati ai sistemi di aspirazione, scarico e iniezione. Volendone citare alcuni: valvola EGR, DPF, corpo farfallato, pompa di alta pressione, iniettori ecc…

Non è però occasionale l’accensione di una spia MIL contestualmente al perfetto funzionamento dei componenti elettromeccanici del sistema di gestione motore.

Sapere interpretare un codice guasto è divenuta un’arte. Risalire all’origine del problema, partendo da un codice guasto, è un’abilità che rende un tecnico diagnostico più performante rispetto ad un altro. Questi deve essere in grado di richiamare a mente, partendo da un codice e/o da un sintomo, tutte le cause dirette ed indirette suscettibili di sfociare nel guasto o sintomo iniziale.

La leggerezza più “leggera” che si può commettere è affidarsi ciecamente ad un codice guasto e sostituire il componente menzionato.

Ne è un esempio lampante la casistica che qui presentiamo, piuttosto comune a tutte le motorizzazioni simili, indipendentemente dal veicolo. Continua a leggere

Pubblicato in Auto | Lascia un commento

Marciare sulla sinistra e sorpassare a destra: da qualche parte è “normale”…

Luglio, tempo di vacanze più o meno per tutti: una meta sempre affascinante rimane il Regno Unito, sia dal punto di vista paesaggistico e sia dal punto di vista storico-culturale. Nel caso in cui si scegliesse di visitare questo Paese in macchina, è bene tenere a mente delle informazioni molto importanti per la sicurezza di tutti gli utenti della strada ed anche per non incorrere in poco gradite sanzioni.

Ovviamente, ci sono cose che potrebbero risultare scontate per molti lettori, ma un promemoria per chiunque si ritrovi a guidare un veicolo con il volante “al posto del passeggero” è doveroso.

Le regole di guida sono leggermente diverse da quelle a cui siamo abituati: innanzitutto, partiamo dal dire che sulle strade britanniche si deve tenere la sinistra e i sorpassi, dove consentito, si effettuano a destra. Informazioni abbastanza note, mentre una diversità da non sottovalutare è quella riguardante Continua a leggere

Pubblicato in Attualità, Auto | Lascia un commento